Rifiuti pericolosi e scarichi illeciti, blitz in un’officina nel Napoletano: sequestro e denunce

Rifiuti pericolosi e scarichi illeciti, blitz in un’officina nel Napoletano: sequestro e denunce

Maxi sequestro dei militari anche in un’area diventata discarica di scarti meccanici


MARIGLIANO – Sono scattate denunce e sequestri dopo l’operazione effettuata dai carabinieri a Marigliano. I militari hanno effettuato controlli in un’officina trovando rifiuti ammassati, per lo più parti meccaniche tra cui 8 sportelli, parti di motori, ammortizzatori e pneumatici ma anche plastiche e oli esausti. Trovati anche quattro motori di auto privi della necessaria documentazione. Immediato il sequestro dell’intera area e la denuncia del titolare per il quale i reati ipotizzati sono gestione illecita di rifiuti e ricettazione.

A Castello di Cisterna, invece, sono intervenuti gli stessi carabinieri con i colleghi della Stazione di Brusciano: in un’area di circa 150 metri quadrati, recintata e pavimentata, hanno trovato rifiuti di vario tipo come batterie esauste, parti in plastica di carrozzeria di auto, meccaniche di veicoli, terminali di scarico, ferro e acciaio. Un 49enne è stato denunciato per abbandono incontrollato di rifiuti e immissione abusiva di acque industriali nella pubblica fognatura.