Tenta di evadere dal carcere durante la “passeggiata” in cortile: bloccato da una poliziotta

Tenta di evadere dal carcere durante la “passeggiata” in cortile: bloccato da una poliziotta

Il detenuto è stato bloccato nei pressi del campo sportivo dopo l’allarme lanciato dall’agente


SALERNO – La passeggiata nel cortile, il tentativo di fuga sui tetti, l’intervento di un’agente penitenziaria. Sono stati momenti concitati e di grande tensione quelli vissuti ieri pomeriggio nella VI Sezione del Reparto di Fuorni, carcere di Salerno. Come denunciato dai sindacati Sappe e Fp Cgil Polizia Penitenziaria, l’uomo, detenuto in isolamento, dopo essere stato portato nel cortile-passeggio, è riuscito a scavalcare il muro di cinta, approfittando della presenza di una sola unità di Polizia Penitenziaria impiegata alla sorveglianza del cortile stesso. L’intervento di una poliziotta in servizio di sentinella ha però evitato che l’evasione venisse portata a termine: l’allarme, immediato, ha infatti consentito al personale di bloccare il fuggitivo nei pressi del campo sportivo.

È l’ennesimo episodio simile che si verifica all’interno delle carceri campane a dimostrazione di come la situazione all’interno delle stesse, con un sovraffollamento evidente a cui fa da contraltare la mancanza di personale in servizio.