Vessillo dedicato al figlio del boss durante la processione per la Madonna: aperta un’inchiesta

Vessillo dedicato al figlio del boss durante la processione per la Madonna: aperta un’inchiesta

È accaduto durante il passaggio dei “fujenti” al Rione Traiano a Fuorigrotta


NAPOLI – Vessillo dedicato al boss, la Procura apre un’inchiesta. È questa la decisione dei magistrati in merito a quanto accaduto durante la processione per la Madonna dell’Arco nel quartiere di Fuorigrotta. I “fujenti”, infatti, nel passaggio al rione Traiano hanno alzato il vessillo dedicato a Fortunato Sorianiello, detto Foffy, figlio del boss Alfredo Sorianiello ‘o Biondo, ucciso nel 2014 da un clan rivale in un agguato mentre si trovava in un salone di barbiere a via Epomeo.

Non è la prima volta che accade che manifestazioni in onore della Madonna vengano utilizzate per “coprire” celebrazioni di boss.

“Lo diciamo da anni – ha commentato il deputato Francesco Emilio Borrelli – che queste processioni diventano, in molti casi, occasioni per celebrare la malavita e i boss e per questo sono gli stessi clan a muoverne le fila, per celebrare la propria potenza, per raccogliere consensi, per plagiare le menti. Servirebbe un osservatorio speciale per queste situazioni e dovrebbe occuparsene sia la Procura che la Curia, la quale deve allontanare gli ambienti camorristici dalla Chiesa”.