Villaricca, lavori non idonei e crollo in via Palermo: fondi sequestrati alla ditta esecutrice

Villaricca, lavori non idonei e crollo in via Palermo: fondi sequestrati alla ditta esecutrice

Dopo gli avvisi di garanzia, indagini avanti: tra le ipotesi, la produzione di un falso certificato di regolare esecuzione


VILLARICCA – Dopo gli avvisi di garanzia, il sequestro dei fondi. Va avanti spedita l’indagine sul crollo della strada avvenuto il 30 ottobre del 2022 in via Palermo a Villaricca. I Carabinieri di Marano e i finanzieri del Gruppo di Giugliano in Campania hanno sequestrato somme di denaro ritenute provento di una presunta truffa ai danni del Comune di Villaricca.

Secondo la Procura di Napoli Nord, i lavori di rifacimento dell’arteria stradale in questione non sarebbero stati eseguiti a regola d’arte e non avrebbero raggiunto l’obiettivo di mettere in sicurezza la strada dopo un cedimento del sottosuolo causato dalla presenza di una cava.

Qualche giorno fa erano stati notificati cinque avvisi di garanzia diretti a imprenditori, professionisti e funzionari del Comune, ora il sequestro delle somme liquidate dal Comune all’azienda che ha esecutrice degli interventi: l’ipotesi è che quest’ultima abbia utilizzato materiali non idonei e prodotto un certificato di regolare esecuzione dei lavori contenente false attestazioni sulle opere realizzate.