Avellino, minacce e botte alla sua ex compagna: condannato a due anni e otto mesi

Avellino, minacce e botte alla sua ex compagna: condannato a due anni e otto mesi

Non accettava la fine della relazione


AVELLINO – Un uomo di 50 anni di Avellino è stato condannato a due anni e otto mesi per maltrattamenti e lesioni nei confronti della sua ex compagna. Secondo l’accusa, le violenze ai danni della donna (una trentenne dell’Est Europa) hanno avuto inizio a marzo 2023.

Dopo aver chiesto alla donna di tornare insieme e ricevere un rifiuto, l’uomo ha iniziato a minacciarla e aggredirla. La prima aggressione è avvenuta in Piazza Libertà, mentre la vittima era con la sua bambina di 10 anni e il suo avvocato; la seconda, invece, nel Parco Santo Spirito, dove l’uomo l’ha insultata e colpita violentemente.

Nonostante le denunce e il divieto di avvicinamento, nell’ultima occasione l’imputato non ha risparmiato minacce e aggressioni nei confronti della vittima.