Calzona ammette: “Una catastrofe, non ho dovuto pensare solo al campo e nessuno mi aveva avvisato

Calzona ammette: “Una catastrofe, non ho dovuto pensare solo al campo e nessuno mi aveva avvisato

Penultima conferenza post gara di Calzona che analizza la sua gestione


Francesco Calzona, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa al termine del match pareggiato per 2-2 contro la Fiorentina, ammettendo il fallimento della sua gestione ma poi commentando con sincerità la situazione che ha trovato al suo arrivo sulla panchina azzurra

Questa stagione e la sua gestione sono fallimentari?

“La mia gestione ha tenuto la squadra nella stessa posizione iniziale, il nono posto, e mi prendo le responsabilità. Ma non dovrei essere l’unico… Non mi aspettavo tutti questi problemi, chiaro, non mi aspettavo una catastrofe che non è solo in campo ma generale. Non ho dovuto pensare solo al campo come sarebbe il mio lavoro ma fare tante altre cose e nessuno mi ha detto niente. Forse ho sottovalutato la situazione perché non la conoscevo”.

Cosa lascia?

“Non entro nel merito, questo deve saperlo la società, non do consigli. Sono stato chiamato per migliorare la situazione e non ce l’ho fatta, mi prendo le responsabilità. Ho preso una squadra 9^ in classifica e tali siamo. Io sono arrivato però a stagione iniziata e già dopo una settimana di ritiro c’erano già polemiche. Siccome mi dicono che non alleno la squadra dico che in questi quasi tre mesi le colpe sono mie. Evidentemente non ho inciso, mi dispiace ma la stagione del Napoli era iniziata 7 mesi e mezzo prima. E lo dico da tifoso del Napoli, dopo una settimana sono iniziate le polemiche”.