Campania, frode immobiliare da due milioni: arrestato un consulente immobiliare

Campania, frode immobiliare da due milioni: arrestato un consulente immobiliare

L’uomo era riuscito ad ottenere un prestito di due milioni dalla sua banca, ma ha utilizzato i fondi a scopo personale


AVELLINO – Un consulente di Avellino è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per malversazione ai danni dello Stato, autoriciclaggio e riciclaggio. Il professionista, già destinatario di un’ordinanza cautelare per reati simili, ha ricevuto una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura guidata da Domenico Airoma.

Il consulente aveva presentato a una banca un piano di investimento per costruire quindici unità mobili adibite a presidi infermieristici, per un totale di oltre due milioni e mezzo di euro, di cui 546 mila euro provenienti da risorse proprie. La banca aveva approvato un mutuo di oltre due milioni di euro. Tuttavia, le unità mobili non sono mai state costruite e i fondi sono stati utilizzati per scopi personali.

Durante la stessa operazione, la Guardia di Finanza del Comando provinciale di Avellino ha notificato un sequestro preventivo di oltre 1,8 milioni di euro a sette persone, tra cui due residenti a Roma, indagate per gli stessi reati contestati al consulente.