Campania: inseguiti dai carabinieri sulla statale, malviventi si schiantano contro il guardrail e poi fuggono

Campania: inseguiti dai carabinieri sulla statale, malviventi si schiantano contro il guardrail e poi fuggono

All’interno della Fiat 500 noleggiata sono stati rinvenuti attrezzi da scasso ma nessuna refurtiva


SALERNO – È stata notte di tensione lungo la strada statale 18, presso Capaccio Paestum, quando i carabinieri hanno intimato l’alt a una Fiat 500 nera, che invece di fermarsi, ha accellerato tentando una fuga con almeno tre persone a bordo. Ne è seguito un inseguimento ad alta velocità, che si è concluso dopo pochi chilometri, con il drammatico schianto dell’auto contro un guardrail nei pressi dello svincolo per Capaccio capoluogo.

L’auto dei fuggitivi ha dapprima tentato un sorpasso azzardato per seminare i carabinieri, ma ha finito per schiantarsi contro un guardrail. Dopo l’impatto, i tre occupanti sono scesi rapidamente dal veicolo e sono riusciti a dileguarsi a piedi nella zona circostante, sfruttando l’oscurità per far perdere le proprie tracce.

Sul luogo dell’incidente, i carabinieri hanno immediatamente avviato le ricerche per bloccare e identificare i fuggitivi assistiti anche dai militari della Sezione Operativa della Compagnia di Agropoli, diretti dal capitano Giuseppe Colella, che hanno perlustrato l’area per diverse ore senza successo. L’auto, noleggiata nel napoletano, è stata sequestrata e messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per ulteriori rilievi.

All’interno della Fiat 500, i carabinieri hanno rinvenuto e confiscato un flex, cacciaviti e vari arnesi da scasso, ma nessuna refurtiva. Questo ha portato a ipotizzare che i tre soggetti fossero una banda di ladri pronti a mettere a segno un colpo, ma che siano stati interrotti dall’intervento delle forze dell’ordine. L’immediato tentativo di fuga suggerisce che i malintenzionati sfuggiti al controllo stessero per entrare in azione.