Choc nel casertano: suicida lo zio della piccola Aurora, bimba uccisa dai genitori

Choc nel casertano: suicida lo zio della piccola Aurora, bimba uccisa dai genitori

Secondo l’accusa, il fratello del 31enne avrebbe colpito la piccola al volto, causandole un trauma facciale e una frattura ossea


SANTA MARIA A VICO (CE) – Si é tolto la vita Giorgio Savino, 31 anni, della frazione Mandre. Si è impiccato al balcone della casa di famiglia. Pochi mesi fa la famiglia era stata sconvolta da una vicenda drammatica, la morte della piccola Aurora, la neonata uccisa dai genitori finiti sotto processo era la nipotina di Giorgio Savino.

Ex cuoco, Giorgio era il fratello maggiore di Emanuele Savino, ovvero dell’uomo finito sotto processo insieme alla moglie Anna Gammella, accusati di omicidio volontario in seguito alla morte della figlia Aurora il 2 settembre dell’anno scorso.

Secondo la Procura, Emanuele Savino avrebbe colpito la piccola al volto, causandole un trauma facciale e una frattura ossea. Oltre a queste violenze, Gambella e Savino decisero anche di non portare la piccola in ospedale.

LEGGI ANCHE:

Neonata morta in culla: genitori indagati per omicidio colposo, gli altri 2 figli affidati ai servizi sociali