Contrabbando, sequestrati 1.800 chili di “bionde” tra le province di Napoli e Caserta

Contrabbando, sequestrati 1.800 chili di “bionde” tra le province di Napoli e Caserta

Le sigarette erano celate in un autocarro guidato da un cittadino italiano. L’operazione della Guardia di Finanza


NAPOLI/CASERTA – Avrebbero fruttato alla criminalità oltre 200mila euro i 1.800 chili di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, celati in un autocarro guidato da un cittadino italiano, sequestrati dalla Guardia di Finanza di Napoli, al confine con la provincia di Caserta.

L’operazione è stata condotta dai finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Napoli che, durante alcuni controlli, hanno notato il mezzo compiere delle manovre sospette, alla vista dei militari.

L’ispezione del veicolo ha permesso di rinvenire il consistente quantitativo di sigarette confezionate in stecche, stipate in decine di involucri di cartone, pronte per essere immesse sul mercato.

L’attività si è conclusa con l’arresto in flagranza del responsabile e il sequestro dell’autocarro e del carico.