È strage di giovanissimi: Alfonso, Dimitri, Milena e Robert ultimi nomi di una lista infinita

È strage di giovanissimi: Alfonso, Dimitri, Milena e Robert ultimi nomi di una lista infinita

Due incidenti, 4 vite spazzate via


Quattro vite spazzate via. Quattro ragazzi che non ci sono più. Tutti tremendamente giovani. Il più grande, Dimitri, aveva 24 anni. La più piccola, Filomena, appena 19. Con loro Alfonso, 20 anni, e Robert, 23. Sono le vittime di due terribili incidenti avvenuti lo scorso weekend per le strade del Casertano. Strade di sangue, strade killer, che portano dietro di sé una scia di sangue e dolore.

Ancora una volta vittime giovanissime, ancora una volta nel fine settimana. Perché spesso, troppo spesso, quei weekend che dovrebbero essere per tutti, soprattutto per i più giovani, sinonimo soltanto di relax e divertimento, diventano teatri di tragedie che non avranno mai risposta.

Genitori devastati dal dolore, vite spazzate via senza un motivo. Sull’asfalto i segni di lunghissime frenate, indizio che è superfluo interpretare: la causa di tutto è stata ancora una volta la velocità.

Perché tutto questo? Una domanda a cui sembra impossibile dare una risposta. Bisognerebbe però avere in mente una sola cosa: la vita va rispettata. E Dimitri, Alfonso, Robert e Filomena di vita davanti ne avevano ancora tantissima.