Muore schiacciato da un rullo trasportatore mentre lavora in fabbrica: Simone aveva 33 anni

Muore schiacciato da un rullo trasportatore mentre lavora in fabbrica: Simone aveva 33 anni

La macchina, bloccata per essere pulita, si è riattivata improvvisamente non lasciando scampo al giovane operaio


ITALIA – È rimasto schiacciato sotto un rullo e per lui non c’è stato scampo. Simone Mezzolani, 33enne di Bottega di Vallefoglia, era padre di due bimbi piccoli.

Lavorava alla Fab mobili di Pesaro da 5 anni. Ieri, l’ultimo maledetto turno. Mancavano circa 10 minuti al termine dello stesso quando un malfunzionamento del rullo trasportatore ha portato alla tragedia. Simone stava pulendo il macchinario dopo averlo disattivato dopo averla disattivata ma qualcosa è andato storto: il 33enne non ha potuto fare niente per bloccare il rullo ed è rimasto schiacciato contro il perno in acciaio del fine corsa. Dal referto medico la sentenza: la morte arrivata per lo schiacciamento della cassa toracica.

Sul piede di guerra i sindacati: “Queste morti sono inaccettabili: serve una cultura della sicurezza che oggi non c’è”.