Napoli, ancora violenza contro i sanitari: infermiera aggredita durante un servizio Rai

Napoli, ancora violenza contro i sanitari: infermiera aggredita durante un servizio Rai

Un giornalista della trasmissione “Porta a Porta” si è trovato ad intervistare la vittima mentre era nei pressi di un ospedale per parlare con un medico


NAPOLI – L’ennesima aggressione al personale sanitario tra Napoli e provincia, è avvenuta, questa volta, quasi sotto gli occhi elettronici delle telecamere di Raiuno. A riferire dell’ennesima aggressione, la 21esima da inizio anno nel solo distretto ASL Napoli1, è la pagina Facebook dell’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”.

“E’ il 14 Maggio – si legge nel post – quando l’inviato della trasmissione ‘Porta a Porta’ di Bruno Vespa, dopo aver intervistato il presidente della nostra associazione, Dott. Manuel Ruggiero, si reca presso l’Ospedale Annunziata (Presidio Ospedaliero “Santissima Annunziata”, zona Forcella, a Napoli, ndr) ad intervistare il Dott. Rino Cims.

Purtroppo il giornalista Mauro GILIBERTI non fa nemmeno a tempo a raggiungere il Dott. CIMS che subito arriva telefonata di intervento per soccorso a persona. Il giornalista segue l’equipaggio sino al pronto soccorso dove riceve la testimonianza in diretta della infermiera D. Pischetola, che ha ricevuto un pugno dal paziente già infastidito dalla presenza delle telecamere di Rai 1.

La trasmissione “Porta a Porta “ ha potuto toccare con mano il fenomeno che ci attanaglia quotidianamente”, conclude NTI.