Operazione straordinaria di controllo del territorio nel Casertano: denunciato un minorenne

Operazione straordinaria di controllo del territorio nel Casertano: denunciato un minorenne

Con l’ausilio dei Vigili del Fuoco per le attività necessarie ad abbattere alcune barriere fisiche, sono stati perquisiti 4 edifici e 20 abitazioni, e controllate oltre 100 persone


Nella mattinata odierna si è conclusa a Santa Maria Capua Vetere, presso il rione I.A.C.P., un’operazione ad “alto impatto” della Polizia di Stato, finalizzata alla prevenzione e repressione dei fenomeni di criminalità diffusa.

Sono state impiegati circa 60 poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Caserta, del Commissariato di pubblica sicurezza di Santa Maria Capua Vetere e unità di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine “Campania” di Napoli. Alle attività hanno partecipato anche i contingenti specializzati nelle situazioni di ordine pubblico del Reparto Mobile, i “Cinofili” ed il Reparto Volo, con l’impiego di un elicottero per il sorvolo dell’area interessata.

Con l’ausilio dei Vigili del Fuoco per le attività necessarie ad abbattere alcune barriere fisiche, sono stati perquisiti 4 edifici e 20 abitazioni, e controllate oltre 100 persone. I controlli della Polizia di Stato hanno portato al sequestro di circa due chili di droga, tra cocaina, crack e hashish, trovata nascosta all’interno dei vani ascensori, rinvenuta grazie all’intervento dell’unità cinofila. All’interno del nascondiglio è stato rinvenuto anche un tirapugni.

In occasione dei servizi, è stato denunciato un minore per detenzione a fini di spaccio di circa 10 grammi di hashish, suddivisi in 5 dosi, custodite in involucri di carta stagnola.