Personal trainer dei Vip pestato dal branco sotto casa: indagato Fedez

Personal trainer dei Vip pestato dal branco sotto casa: indagato Fedez

La rissa nel locale tra il rapper e la vittima potrebbe essere collegata ad una successiva spedizione punitiva


MILANO – Prima la lite all’interno del locale poi, forse, una spedizione punitiva culminata con un pestaggio. È successo questo che la Procura di Milano indaga a seguito di quanto accaduto al personale trainer dei Vip Cristiano Iovino. Ed i pm hanno iscritto nel registro degli indagati il famoso rapper Fedez.

I fatti avvennero nella discoteca “The Club” dove, per futili motivi, si sarebbe scatenata una rissa. Poi il pestaggio. Secondo la ricostruzione degli investigatori, basata sulle immagini delle telecamere di sorveglianza e su alcune testimonianze, tutto inizia la notte tra il 21 e il 22 aprile al The Club, discoteca in zona Moscova a Milano. Qui il rapper e il personal trainer si sarebbero incrociati e, per motivi ancora al vaglio delle forze dell’ordine, sarebbe partita la rissa. Intorno alle 3.30, poi, Iovino sarebbe stato aggredito davanti alla sua abitazione a Citylife. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, le telecamere di un complesso residenziale vicino al luogo del pestaggio avrebbero ripreso parte del pestaggio a Iovino mostrando come il primo ad avvicinarsi alla vittima sia stato proprio Fedez.

Il rapper avrebbe provato a colpire due volte Iovino che avrebbe evitato i suoi pugni prima però di essere accerchiato da 9 persone che, scese dal Van sul quale era anche il rapper, lo avrebbero pestato violentemente.

Nel gruppo, secondo le informazioni raccolte, ci sarebbero alcuni ultras della curva del Milan. Iovino, dopo l’aggressione, non avrebbe sporto denuncia dicendo solo di essere stato aggredito da sconosciuti.