Picchiato a colpi di catena in strada da un migrante, morto un ragazzo di 18 anni

Picchiato a colpi di catena in strada da un migrante, morto un ragazzo di 18 anni

I due, entrambi di origine pachistana, avrebbero discusso per futili motivi. È caccia al terzo partecipante alla rissa


PIEMONTE – Nafugi Manneh, un richiedente asilo proveniente dal Gambia, è stato aggredito in pieno centro a Canelli, in provincia di Asti, sotto gli occhi dei passanti.

Il giovane 18enne era ospite del Cas di Cassinasco ed era stato trasportato all’ospedale di Alessandria a causa dei colpi che gli sono stati inferti in testa da un altro immigrato, un 34enne pachistano. 

Violenza ad Asti, il caso

Dalle prime indagini è emerso che la vittima sarebbe stata colpita violentemente alla testa con una catena antifurto d’acciao brandita dal pachistano che, successivamente, sarebbe fuggito insieme ad un complice (un 24enne pachistano).

Ora il 34enne è stato arrestato e trasferito nel carcere di Asti, con l’accusa di omicidio e ora attende l’udienza di convalida del fermo.