Primo giorno di Manna, riunione fiume con Chiavelli e faccia a faccia con i giocatori

Primo giorno di Manna, riunione fiume con Chiavelli e faccia a faccia con i giocatori

Subito a lavoro Giovanni Manna nel primo insediamento a Castel Volturno.


Primo giorno al Napoli per Giovanna Manna. Per il futuro diesse azzurro è una specie di ritorno alle origini, considerando che è nato e cresciuto a Vallo della Lucania, nel Cilento. E saranno onori ma tanti oneri: De Laurentiis gli ha affidato la direzione e la regia della rifondazione che partirà con l’arrivo del tecnico e culminerà nella campagna acquisti. Una delle più complesse dell’era di Aurelio.

Ieri, dicevamo, il ds ha inaugurato anche i colloqui con i giocatori, faccia a faccia, così da gettare le basi del ponte tra squadra e società. Uno solido che dovrà sostituire quello tibetano di questa stagione (tra i motivi del fallimento): chiarezza e rispetto dei ruoli e delle aree di competenza. Poi, riunioni fiume con Chiavelli e gli altri dirigenti, pranzo e via. Di nuovo a Napoli, in centro. Cena e hotel con vista sul Golfo, il solito affacciato su Chiaia: avrà tempo di scoprire tutto, Manna. Per il momento, un altro po’ di lavoro e via: la sua presenza al Maradona per la partita contro il Lecce non è certa, ma poco importa. Quelli, per lui, saranno i giorni dell’allenatore. Finale di partita. Questo è quanto riportato dal Corriere dello Sport.