Sospeso il commercio dei cereali Kellogg’s al cacao: rischio di danni ai denti e di soffocamento

Sospeso il commercio dei cereali Kellogg’s al cacao: rischio di danni ai denti e di soffocamento

L’allarme emanato dal Ministero della Salute


Come si legge dall’allerta alimentare pubblicata sul sito del Ministero della Salute, alcune confezioni di Kellogg’s al cacao, presentano dei grumi duri di cereali che non si ammorbidiscono nel latte e che potrebbero provocare danni ai denti o soffocamento. Per tale motivo, dal 17 maggio, è stato disposto il richiamo per il prodotto che è presente nei supermercati italiani da gennaio 2024.

La possibilità di trovare una confezione “difettata” è molto bassa, ma comunque i consumatori sono stati invitati a contattare l’assistenza clienti attraverso il numero verde o il sito ufficiale, per la procedura di rimborso.

L’azienda Kellanova, proprietaria del brand Kellogg’s, tiene ad informare che era già stata avviata una procedura di ritiro del prodotto a causa di un possibile difetto di qualità, e che questo ritiro riguarda esclusivamente il prodotto “Kellogg’s Corn Flakes cocoa”. Per adesso in Italia non sono stati registrati disagi,

Da quanto si legge nell’allerta emanata dal Ministero della Salute, non è noto il numero di lotto delle confezioni possibilmente “difettate”. Quel che si sa è che il marchio di identificazione dello stabilimento e del produttore è quello di Kellogg’s Plant, mentre la sede è quella di Park RD, Trafford Park, Stretford, Manchester M32 (UK) e che la data di scadenza dei prodotti citati è quella del 02/03 Marzo 2025.