Tragedia a Napoli: il papà di Enzo Nocerino si toglie la vita come morirono il figlio Enzo e la fidanzata

Tragedia a Napoli: il papà di Enzo Nocerino si toglie la vita come morirono il figlio Enzo e la fidanzata

Lo strazio per la perdita del figlio avrebbe condotto l’uomo a compiere il gesto estremo


NAPOLI – Alfredo Nocerino, padre di Enzo Nocerino, il giovane deceduto tragicamente insieme alla sua fidanzata in un garage di Secondigliano, avrebbe deciso di porre fine alla propria vita usando lo stesso metodo che aveva portato alla morte del figlio e della sua compagna. Il suo corpo senza vita è stato trovato nel suo garage  nel pomeriggio. L’automobile era ancora in moto.

Il dolore per la perdita del figlio, avvenuta a metà marzo, quando Enzo e la sua fidanzata Vida Shahvalad sono stati trovati morti nello stesso garage, sembra aver spinto Alfredo Nocerino a compiere l’estremo gesto. Le indagini sull’incidente che ha causato la morte del figlio e della fidanzata avevano concluso che si trattava di un tragico incidente: i due giovani, dopo una serata trascorsa fuori, si erano rifugiati nel garage per trascorrere del tempo insieme lasciando l’auto accesa per il riscaldamento, ma la presenza di monossido di carbonio aveva saturato l’ambiente, causando la loro morte durante il sonno.