Villaricca, corruzione e false residenze: arrestati vigili urbani e dipendenti dell’ufficio anagrafe

Villaricca, corruzione e false residenze: arrestati vigili urbani e dipendenti dell’ufficio anagrafe

In sei sono finiti in manette durante un blitz scattato all’alba


VILLARICCA – Nell’operazione denominata Carioca, la Polizia Metropolitana di Napoli, coordinata dalla Procura di Napoli Nord, ha smantellato una vasta rete di corruzione nel comune di Villaricca. All’alba sono state arrestate sei persone, tra cui due brasiliani e quattro tra vigili, funzionari comunali e dipendenti del comune di Villaricca. Gli arrestati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al falso in atto pubblico. Secondo l’inchiesta, gli indagati alteravano le procedure legali per il riconoscimento della residenza nel comune di Villaricca e per l’ottenimento della cittadinanza italiana da parte di persone non aventi diritto.

In particolare, sono state disposte due misure di custodia cautelare in carcere per i titolari di società che fungevano da intermediari nel processo di ottenimento della residenza e della cittadinanza italiana. Inoltre, sono state applicate quattro misure di arresti domiciliari nei confronti di pubblici dipendenti del Comune di Villaricca, inclusi membri dell’ufficio anagrafe e dipendenti della Polizia Municipale del comune.

Le indagini, basate su intercettazioni e pedinamenti, hanno rivelato una rete criminale operante nel Comune di Villaricca. Alcuni dipendenti dell’Ufficio Anagrafe e di Stato Civile, in collaborazione con i titolari di due società di intermediazione, alteravano sistematicamente le procedure legali per il riconoscimento della residenza e della cittadinanza italiana.

Questa operazione permetteva a cittadini brasiliani di apparire residenti nel comune, nonostante non vi risiedessero realmente, al fine di ottenere la cittadinanza italiana. Tra i beneficiari di questo sistema illecito figuravano anche calciatori e conduttori televisivi.