Affitta appartamento ma all’interno scopre un giro di prostituzione: affittuario denunciato

Affitta appartamento ma all’interno scopre un giro di prostituzione: affittuario denunciato

La procura di Salerno ha aperto un’inchiesta per ricostruire il giro d’affari, identificare i complici e determinare quanto abbia guadagnato il prestanome


A Salerno, un proprietario di appartamento di Torrione credeva di aver stipulato un normale contratto di locazione, ma con il passare dei mesi, i condomini, che notavano strani movimenti, lo hanno allarmato. Così, un giorno ha deciso di verificare di persona e ha scoperto che nella sua proprietà era stata allestita una casa per appuntamenti. All’interno, invece dell’uomo che ufficialmente pagava l’affitto, c’erano due donne brasiliane.

Il proprietario, sentendosi truffato, si è recato in questura per sporgere denuncia. La polizia ha effettuato un sopralluogo trovando allestimenti particolari, giochi sessuali e stanze addobbate.  Le due donne sono state portate alla caserma Pisacane e denunciate insieme all’uomo che aveva prestato la propria identità per stipulare il contratto di affitto, mentre il proprietario dell’immobile, ha deciso di rinunciare all’affitto pur di non assecondare le attività illegali.

Solo un paio di settimane fa, i carabinieri avevano individuato altre case per appuntamenti tra Salerno e Battipaglia, rivelando l’esistenza di tre associazioni dedite allo sfruttamento della prostituzione, evidenziando l’organizzazione, i tariffari e il modus operandi, con una precisa suddivisione delle competenze: spostamento delle donne a seconda del mercato, individuazione degli appartamenti da affittare, rapporti con i proprietari, pulizia e gestione delle case.