Camorra, arrestato 51enne: è il luogotenente del clan Licciardi di Secondigliano

Camorra, arrestato 51enne: è il luogotenente del clan Licciardi di Secondigliano

È gravemente indiziato, tra l’altro, di associazione di tipo mafioso ed estorsione


NAPOLI – Arrestato a Napoli il 51enne Luigi Carella. Si tratta del luogotenente del clan Licciardi, elemento di spicco e uomo di fiducia dei vertici della nota organizzazione. L’operazione messa in atto questa mattina dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli con la collaborazione, nella fase esecutiva, del personale del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e della Compagnia Carabinieri di Napoli Stella.

Eseguita l’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia: il 51enne è gravemente indiziato di associazione di tipo mafioso, estorsione commessa con la finalità di agevolare il clan facente parte dell’Alleanza di Secondigliano e operante alla Masseria Cardone, nel Rione Berlingieri, nel Rione Don Guanella e al Vasto. L’altra ipotesi di reato è invece quella di accesso indebito di dispositivi idonei alla comunicazione da parte di soggetti detenuti.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e, quindi, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.