Campania, catturato l’assassino Luigi Galizia: era sfuggito all’ergastolo per duplice omicidio

Campania, catturato l’assassino Luigi Galizia: era sfuggito all’ergastolo per duplice omicidio

I carabinieri sono riusciti a rintracciare il latitante seguendo gli spostamenti della sua compagna


SALERNO – Un’operazione di polizia ha portato all’arresto di Luigi Galizia, il pericoloso pluriomicida condannato all’ergastolo per la strage del cimitero di San Lorenzo del Vallo. Il blitz, eseguito dai carabinieri nella notte tra sabato e domenica, ha messo fine alla latitanza di Galizia, nascosto in un’abitazione nel centro storico di Sala Consilina.

La cattura di Galizia, 62 anni, è stata resa possibile grazie all’operazione congiunta tra Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, con il supporto dei colleghi di Salerno e Sala Consilina, sotto la supervisione della Procura Generale di Catanzaro.

L’uomo era ricercato per il duplice omicidio di Edda Costabile e Ida Attanasio, madre e sorella di Francesco Attanasio, entrambe assassinate il 30 ottobre 2016 nel cimitero di San Lorenzo del Vallo, per vendicare l’omicidio di Damiano Galizia, fratello del killer, ucciso da Francesco Attanasio. Galizia si era reso latitante nel dicembre 2023, poco prima che la condanna all’ergastolo diventasse definitiva.

L’arresto è avvenuto senza resistenza da parte del latitante, trovato in bagno al momento del blitz. All’interno dell’abitazione, i carabinieri hanno garantito misure di sicurezza straordinarie per evitare qualsiasi rischio.

Galizia è stato trasferito nel carcere di Salerno, dove sconterà la pena dell’ergastolo.