Carabiniere Irpino sventa sparatoria durante uno sfratto: arrestato un 62enne

Carabiniere Irpino sventa sparatoria durante uno sfratto: arrestato un 62enne

In quel momento, i carabinieri erano affiancati da un ufficiale giudiziario incaricato dello sfratto


ROMA – Momenti di tensione a San Cesareo, un comune della provincia sud di Roma, dove un uomo di 62 anni ha cercato di evitare lo sfratto dei suoi parenti sparando contro i carabinieri. L’intervento decisivo di un coraggioso carabiniere irpino ha evitato una tragedia.

I fatti si sono verificati lo scorso martedì in via Maremmana Terza, dove i carabinieri della stazione di San Cesareo, accompagnati dall’ufficiale giudiziario incaricato dello sfratto, si sono recati presso l’abitazione dei parenti del 62enne. L’uomo, agli arresti domiciliari per altri reati, alla vista delle forze dell’ordine si è rifugiato in un garage vicino, dove ha preso una pistola a tamburo Smith & Wesson calibro 357 con matricola abrasa, per poi tornare all’ingresso dell’abitazione, dove ha sparato due colpi contro i carabinieri, fortunatamente mancandoli.

A questo punto, è intervenuto un militare originario di Taurasi, in provincia di Avellino, che con prontezza è riuscito a immobilizzare e disarmare l’uomo.

Durante la perquisizione, nel marsupio dell’uomo, i carabinieri hanno trovato un coltello a serramanico e 21 proiettili. Il 62enne è stato immediatamente arrestato con l’accusa di tentato omicidio, porto di arma clandestina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e condotto in carcere su ordine della Procura della Repubblica di Tivoli restando in attesa dell’udienza di convalida.