Caserta: servizi straordinari “Terra dei Fuochi”, sequestrato autolavaggio abusivo

Caserta: servizi straordinari “Terra dei Fuochi”, sequestrato autolavaggio abusivo

Sono in corso attività di riscontro per la verifica della regolarità di alcuni esercizi commerciali controllati


La Polizia di Stato di Caserta, nel corso dei servizi interforze di controllo straordinario del territorio disposti dalla Prefettura per le esigenze della “Terra dei Fuochi”, per la verifica del rispetto delle norme ambientali, ha sequestrato a Casal di Principe un autolavaggio che esercitava senza autorizzazioni.

In particolare, nella mattina di ieri, il Commissariato di pubblica sicurezza di Casal di Principe ha controllato un’area chiusa di oltre 400 metri quadrati, al cui interno era in corso attività di lavaggio di veicoli. All’interno, sono state identificate quattro persone, ed una di queste, un 50enne originario di Casal di Principe, ritenuto gestore di fatto dell’impianto, è stato denunciato perché privo di autorizzazioni, mentre l’area è stata sequestrata. Militari della Guardia di Finanza hanno sanzionato il gestore per oltre 6mila Euro, per le irregolarità rilevate in materia di lavoro sommerso del personale impiegato.

Nel pomeriggio, inoltre, il Commissariato ha proseguito le attività di controllo del territorio, con l’ausilio di unità rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine di Napoli, procedendo al controllo, nei Comuni di Casal di Principe e di Villa Literno, di oltre 200 persone. Sono in corso attività di riscontro per la verifica della regolarità di alcuni esercizi commerciali controllati.