Casoria, raid vandalico nel Parco Michelangelo: distrutti bagni appena installati

Casoria, raid vandalico nel Parco Michelangelo: distrutti bagni appena installati

Il sindaco Raffaelle Bene: “Attacco ad un’idea nuova di Città”


CASORIA (NAPOLI) – Un altro simbolo della rinascita di Casoria colpito da un’azione incivile. Nella notte ignoti sono riusciti a fare irruzione all’interno dell’area di Parco Michelangelo, dove recentemente sono stati ultimati i lavori di riqualificazione con la realizzazione della Casa della Biodiversità, le cui attività sono in via di definizione.

Un’area verde totalmente rinnovata ed a disposizione della collettività con nuovi servizi pronti a partire a breve, ma non per tutti questo rappresenta evidentemente qualcosa di apprezzabile. I balordi hanno, infatti, devastato i bagni, distruggendo i servizi igienici, appena installati, per il solo gusto di farlo. Il raid, peraltro, arriva ad appena due settimane dall’irruzione nel neonato centro per l’infanzia di Monte Bianco, sorto sulle ceneri del bunker di un boss, e danneggiato pochi giorni dopo l’inaugurazione. Non solo. Già a novembre proprio nell’area di Parco Michelangelo si erano registrati due furti sospetti al cantiere nell’arco di pochi giorni.

La volontà della nostra comunità di guardare al futuro ed alle nuove possibilità non può essere minata da queste mani criminali. Risponderemo come abbiamo sempre fatto: lavorando di più per garantire alla Città la fruizione di un’opera fondamentale per la vivibilità di Casoria. Un nuovo Parco Michelangelo consegnato ai Casoriani con attività e forme di partecipazione rappresenta la risposta migliore a chi vuole ostacolare la rinascita del nostro territorio” – ha dichiarato il sindaco Raffaele Bene.