Denunciato per ricettazione di cellulari, ne pretende la restituzione e aggredisce i poliziotti: arrestato

Denunciato per ricettazione di cellulari, ne pretende la restituzione e aggredisce i poliziotti: arrestato

Il 32enne tunisino ha preso a calci e pugni il portone del Commissariato nel centro di Napoli


NAPOLI – Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti in supporto ai colleghi del corpo di guardia del Commissariato in quanto si era presentato un uomo, denunciato nella stessa mattinata per ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale, che richiedeva con insistenza l’immediata restituzione di alcuni telefoni cellulari.

Gli operatori lo hanno più volte invitato ad allontanarsi ma il predetto, una volta uscito dagli uffici di polizia, ha dapprima preso a calci e pugni il portone d’ingresso del Commissariato per poi aggredire fisicamente i poliziotti intervenuti per riportarlo alla calma fino a quando, non senza difficoltà, è stato bloccato.

Per tali motivi, l’uomo, un 32enne tunisino, è stato tratto in arresto per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate.