Disposta la perizia psichiatrica su Alessandro Impagnatiello, oggi l’udienza

Disposta la perizia psichiatrica su Alessandro Impagnatiello, oggi l’udienza

La Corte d’Assise di Milano, al termine dell’udienza e delle testimonianze dei consulenti, ha disposto la perizia psichiatrica nei confronti dell’imputato


MILANO – Oggi, lunedì 10 giugno 2024, c’è stata una nuova udienza del processo contro Alessandro Impagnatiello per l’omicidio della compagna Giulia Tramontano avvenuto il 27 maggio 2023.

All’epoca dei fatti la donna era incinta di 7 mesi del figlio di Impagnatiello, il piccolo Thiago. Oggi, dunque, in aula si è tenuto l’interrogatorio dell’ex barman al termine del quale ha rilasciato anche una dichiarazione spontanea.

Quando in carcere davanti alla tv ho appreso di aver dato 37 coltellate ho provato a mimare il gesto con la mano e tuttora non riesco a capacitarmene. È soffocante“, ha detto lo stesso Impagnatiello.

In questa udienza la parola è andata alla difesa. Qui sono stati ascoltati i consulenti della difesa, ovvero lo psichiatra Raniero Rossetti e la psicologa Silvana Branciforti, così come i consulenti designati dagli avvocati dei Tramontano, gli psichiatri Salvatore De Feo e Diana Galletta.

Al termine dell’udienza – come riportato tra le righe – la Corte d’Assise di Milano ha disposto la perizia psichiatrica su Alessandro Impagnatiello. I giudici si sono riservati di nominare i periti e hanno rinviato alla prossima udienza del 27 giugno per l’assegnazione dell’incarico.