Giovane cuoca brasiliana cade da un muretto di 7 metri: oggi l’autopsia per stabilire cause del decesso

Giovane cuoca brasiliana cade da un muretto di 7 metri: oggi l’autopsia per stabilire cause del decesso

Non si esclude nessuna possibilità: valutate le ipotesi di omicidio, suicidio e malore


AVELLINO – Si è tenuta stamane l’autopsia sul corpo di Roberta Beckmann Hoffman, la cuoca brasiliana di 35 anni precipitata da un muretto di circa sette metri a Quadrelle, in località Fusaro. La tragedia si è verificata lo scorso venerdì sera e l’autopsia potrebbe chiarire le cause del decesso, fornendo elementi cruciali per le indagini.

Le ipotesi al vaglio degli inquirenti includono un malore, un suicidio, e non viene esclusa nemmeno la pista dell’omicidio. I carabinieri della compagnia di Baiano e del Nucleo Investigativo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Avellino, hanno trovato tracce di sangue sia nel punto in cui è stato ritrovato il corpo, sia nell’area da cui la donna è precipitata. Insieme alle tracce ematiche, sono stati repertati altri elementi che potrebbero contribuire a chiarire la vicenda. In particolare, si sta cercando di stabilire se Roberta fosse in compagnia di qualcuno quella sera, se avesse avuto una discussione o se avesse deciso di togliersi la vita.

Resta da chiarire se sia stata spinta o colta improvvisamente da un malore. La 35enne brasiliana era arrivata in Irpinia alcuni mesi fa, risiedendo prima a Quadrelle e poi a Monteforte Irpino. Pare che vivesse da sola e lavorava come cuoca presso un ristorante di Avella. La salma si trova presso l’ospedale di Nola. È stato un passante a trovare Roberta riversa a terra in una pozza di sangue.