Giugliano, atti intimidatori e minacce ad imprenditore: arrestato “il Batman della costiera”

Giugliano, atti intimidatori e minacce ad imprenditore: arrestato “il Batman della costiera”

Lo avrebbe fatto per non meglio chiarite rivendicazioni di carattere economico per questioni legate alla gestione di una società


GIUGLIANO – In data odierna, i Carabinieri della Stazione di Varcaturo, all’esito di un’attività di indagine diretta dalla Procura di Napoli Nord, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di un quarantaduenne gravemente indiziato del delitto di atti persecutori a danno di un uomo, suo conoscente.

La vittima – impegnata in numerose attività di natura imprenditoriale – è stata destinataria nel breve arco temporale di tre mesi (dal marzo al giugno 2024) di numerose e reiterate condotte vessatorie da parte dell’ indagato. In particolare, quest’ultimo, in più occasioni, avrebbe proferito nei confronti della vittima minacce di morte, effettuato continui pedinamenti, seguendola nei luoghi dalla stessa abitualmente frequentati, non esitando a porre in essere tali condotte anche dinanzi all’istituto scolastico frequentato dai figli. In una circostanza, l’odierno arrestato si sarebbe reso responsabile, con una mazza da baseball e con il volto coperto da una maschera di “Batman”, del danneggiamento di una telecamera di videosorveglianza posta dinanzi ad una struttura per anziani gestita dalla persona offesa e dal fratello.

In un’altra occasione, invece, l’indagato avrebbe forato gli pneumatici di un furgone di loro proprietà, utilizzando, anche in questo caso, la stessa maschera per celare la propria identità. Le motivazioni degli atti vessatori e delle condotte persecutorie sarebbero riconducibili a non meglio chiarite rivendicazioni di carattere economico per questioni legate alla gestione di una società, essendo stato in passato l’indagato socio in affari con il fratello della vittima. L’arrestato è stato condotto in carcere, in attesa di comparire davanti al giudice.