Inseguimento a Ponticelli, fuggono con quasi 3 chili di hashish nel cofano: 26enne bloccato

Inseguimento a Ponticelli, fuggono con quasi 3 chili di hashish nel cofano: 26enne bloccato

Denunciata per resistenza a pubblico ufficiale la donna che era con lui in auto


PONTICELLI (NA) –  La gazzella dei Carabinieri è ferma in via Luigi Crisconio, cuore del “centro storico” di Ponticelli. E’ la PMZ Poggioreale. Ha i lampeggianti accesi, i militari indossano il giubbotto antiproiettile e imbracciano paletta e M12.

E’ notte e in quella stradina stretta passano poche auto. Tra queste una Fiat 500. Ha un’andatura normale, spedita. Fino a quando il conducente nota le luci blu. Rallenta, poi frena fino a fermarsi.

I due militari bloccano l’auto, ma quest’ultima fa qualche metro di retromarcia e una serie di manovre per darsi alla fuga. I Carabinieri li inseguono per centinaia di metri, fino in via Carlo Miranda.

Nell’abitacolo ci sono un uomo e una donna. Sembrano tranquilli nonostante la corsa. Quando uno dei due militari solleva la ruota di scorta trova ben 57 panetti di hashish. Quasi 3 chili di stupefacente avvolti in plastica nera. Anche una mazza da baseball.

 

A finire in manette Luca Risimini, 26enne di Ponticelli. Denunciata per resistenza a pubblico ufficiale la donna che era con lui in auto, coetanea di Anzio.

Per il 26enne il carcere, in attesa di giudizio. Risponderà di detenzione di droga a fini di spaccio e porto di oggetti atti ad offendere.