Investì e uccise ciclista di Frattamaggiore: ai domiciliari 22enne di Sant’Arpino

Investì e uccise ciclista di Frattamaggiore: ai domiciliari 22enne di Sant’Arpino

Gli accertamenti hanno rivelato che il giovane viaggiava ad una velocità superiore al limite imposto sulla strada


SANT’ARPINO/GRUMONEVANO/FRATTAMAGGIORE – Un 22enne di Sant’Arpino (Caserta) è finito agli arresti domiciliari su ordine del gip del tribunale di Napoli Nord per omicidio stradale, in quanto accusato di aver investito e ucciso il 6 aprile scorso con la propria auto il 57enne ciclista Rocco Novelletti, residente a Frattamaggiore.
Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Caivano, coordinati dalla Procura di Napoli Nord, il giovane, che era in auto con due amici – i tre erano stati a Napoli in giro per locali – cercò di superare il ciclista ma lo colpì nella parte posteriore della bici, provocando il volo dell’uomo, che finì prima sul cofano anteriore della vettura, quindi sul tetto dell’auto, di nuovo sul parabrezza e poi sull’asfalto.

Il 57enne morì per le gravi contusioni riportate. L’episodio avvenne in via Mazzini a Grumo Nevano.

Gli accertamenti hanno rivelato che il giovane viaggiava ad una velocità superiore al limite imposto sulla strada. La Procura ha inoltre contestato al giovane l’uso del cellulare mentre era alla guida, in particolare nei momenti in cui è avvenuto l’incidente; il 22enne si sarebbe infatti ripreso in un video mentre era in via Mazzini a Grumo Nevano, e poco dopo è stata registrata la chiamata dal suo cellulare al 118 per segnalare l’incidente.