L’annuncio del sindaco De Leonardis: “Qualiano avrà il suo primo asilo nido comunale”

L’annuncio del sindaco De Leonardis: “Qualiano avrà il suo primo asilo nido comunale”

Saranno creati circa 50 posti per la fascia d’età 0-2 anni, rispondendo in maniera concreta alle esigenze delle famiglie di Qualiano


QUALIANO (NAPOLI) – Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato le graduatorie relative al bando per il nuovo Piano per gli asili nido a cui Qualiano ha partecipato.

Sono entusiasta di annunciare che – grazie al lavoro in sinergia tra l’amministrazione e gli uffici – il nostro Comune risulta assegnatario di un finanziamento di 1.152.000,00€ che – sommati ai circa 700.000,00€ messi a disposizione dell’Ente d’Ambito – permetteranno la costruzione del primo asilo nido comunale sul nostro territorio, per un investimento complessivo di quasi 2 milioni di euro”, ha annunciato Raffaele De Leonardis. 

Il nuovo asilo nido sarà costruito in un’area acquisita al patrimonio comunale situata in una zona ben servita da vari servizi. La struttura sarà realizzata con materiali e tecnologie ispirati ai criteri della bioedilizia ad elevata efficienza energetica, creando così un ambiente ideale per i piccoli ospiti.

Tra le caratteristiche distintive del nuovo asilo vi saranno spazi verdi e una progettazione attenta all’illuminazione naturale, elementi che garantiranno le migliori condizioni ambientali interne, influenzando positivamente la permanenza dei bambini. Saranno creati circa 50 posti per la fascia d’età 0-2 anni, rispondendo in maniera concreta alle esigenze delle famiglie di Qualiano.

La nostra amministrazione fornisce, così, risposte concrete anche alle famiglie che necessitano di conciliare nel migliore dei modi i tempi di vita tra gestione casa e lavoro. Il nuovo asilo nido non solo andrà a supportare le famiglie in una fase cruciale della crescita dei propri bambini, ma andrà ad implementare l’offerta educativa in città. Siamo orgogliosi di aver raggiunto l’ennesimo obiettivo che ci eravamo prefissati che risponde alle necessità della nostra comunità e – soprattutto – investe nel futuro dei nostri bambini “, ha concluso il primo cittadino.