Mondragone, uccide il fratello dopo una lite: si indaga su un movente di natura passionale

Mondragone, uccide il fratello dopo una lite: si indaga su un movente di natura passionale

Antonio Cennami, 54 anni, ha ucciso con un colpo di pistola Luigi, 50 anni


MONDRAGONE – Giorni di battibecchi e minacce a distanza. Poi l’appuntamento in quell’area di servizio sulla Domiziana che si sarebbe trasformata nel teatro di una tragedia. Perché è lì, nel Comune di Mondragone, che una lite tra fratelli è degenerata in omicidio. I fatti sono stati ricostruiti dai carabinieri del Comando provinciale di Caserta, diretti dal colonnello Manuel Scarso, che hanno arrestato Antonio Cennami, 54 anni, di Mondragone, che al culmine di una lite avrebbe ucciso con un colpo di pistola calibro 9 il fratello Luigi, 50 anni.

Dopo il singolo, fatale colpo di pistola, l’uomo sarebbe poi fuggito a bordo di uno scooter prima di essere individuato e fermato dai militari dell’Arma: è accusato di omicidio aggravato. Ancora sconosciuto il movente per il quale potrebbe essere fondamentale l’analisi delle chat tra i due scambiate coi cellulari: gli inquirenti, a tal proposito, non escludono un movente passionale.