Napoli, vendeva alcolici a minorenni: chiuso locale per 15 giorni

Napoli, vendeva alcolici a minorenni: chiuso locale per 15 giorni

Il tutto senza richiedere il documento d’identità nonostante i caratteri somatici evidenziassero la minore età dei “clienti”


NAPOLI – Il Questore di Napoli, su proposta del Commissariato Montecalvario, ha disposto la sospensione per 15 giorni dell’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nei confronti di un locale dei Quartieri Spagnoli.

In particolare, tra febbraio e marzo 2024, gli agenti del locale Commissariato erano intervenuti presso l’esercizio commerciale in questione elevando sanzioni amministrative per somministrazione di bevande alcoliche a minori di età compresa tra i 16 ed i 18 anni e per violazioni in tema di impatto acustico; sempre nello stesso periodo, i poliziotti, all’interno del predetto locale, avevano sanzionato amministrativamente 4 soggetti per possesso di sostanze stupefacenti per uso personale ed uno di questi era stato, altresì, denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere poiché trovato in possesso di un coltello.

Inoltre, ad ottobre del 2023, gli operatori avevano denunciato la titolare dell’attività commerciale per somministrazione di bevande alcoliche a minori in quanto aveva venduto alcolici a 3 minori, di cui due minori degli anni 16, senza richiedere il documento d’identità nonostante i caratteri somatici ne evidenziassero la minore età; la stessa era stata, altresì, sanzionata amministrativamente per lo stesso motivo.

Il provvedimento è dunque finalizzato a scongiurare un concreto pericolo per l’ordine pubblico e per la sicurezza dei cittadini.