Oggi l’ultimo addio ad Antonio Russo, l’operaio deceduto nel cantiere metro Capodichino

Oggi l’ultimo addio ad Antonio Russo, l’operaio deceduto nel cantiere metro Capodichino

Le esequie dell’operaio prossimo alla pensione si sono svolte alle 15 e 30 nella chiesa di Santa Sofia a Giugliano


GIUGLIANO – Quest’oggi 6 giugno, alle 15,30, si sono tenuti i funerali di Antonio Russo, l’operaio edile di 63 anni morto tragicamente il 22 maggio scorso sul luogo di lavoro, nel cantiere della metropolitana Linea 1 di Capodichino.

L’incidente, presumibilmente causato dal deragliamento di un carrello trasportatore con a bordo tre operai, è avvenuto all’interno della galleria di collegamento tra Capodichino e Poggioreale. Le esequie di Antonio Russo si svolgeranno oggi nella Chiesa Collegiale di Santa Sofia di Giugliano in Campania.

Russo, figura paterna e nonno amorevole, era un lavoratore esperto con una lunga carriera alle spalle. Dopo anni dedicati al lavoro, avrebbe dovuto godersi il meritato riposo a settembre, quando sarebbe andato in pensione. Nell’incidente hanno riportato ferite anche altri due colleghi, di 59 e 54 anni, che si stanno ora riprendendo.

In segno di solidarietà e rispetto, ieri la figlia di Antonio è stata accolta presso la sede della Filca Cisl, il sindacato degli edili, dove ha incontrato il segretario generale nazionale Enzo Pelle e Massimo Sannino, responsabile Filca Napoli. Il sindacato ha voluto tributare omaggio alla famiglia per la tragica perdita subita.