Omicidio ad Angri, la svolta nelle indagini: fermati un imprenditore ed il suo collaboratore

Omicidio ad Angri, la svolta nelle indagini: fermati un imprenditore ed il suo collaboratore

Sequestrate anche una mazza da baseball e una pistola


ANGRI (SALERNO) – Svolta sull’omicidio del 35enne Mario Carotenuto, avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi ad Angri, nel Salernitano.

Questa mattina i Carabinieri hanno eseguito il fermo di due persone: si tratta di un imprenditore di Angri (40 anni), titolare di un locale della movida del centro, e di un suo collaboratore di origini rumene (30 anni). 

Stando a quanto appreso in queste ultime ore, i militari dell’Arma hanno sequestrato anche una mazza da baseball e una pistola. Secondo l’accusa, sarebbero state utilizzate per l’uccisione di Carotenuto.