Operazione ad Alto Impatto a Castel Volturno: controllate oltre 700 persone, 8 denunce e un arresto

Operazione ad Alto Impatto a Castel Volturno: controllate oltre 700 persone, 8 denunce e un arresto

In manette un 53enne, originario della provincia di Napoli, condannato a due anni di reclusione, perché è stato trovato in possesso di banconote false


Nella serata di ieri si è conclusa a Castel Volturno un’operazione interforze ad “alto impatto”. Sono state impiegate circa 50 unità tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e personale della Polizia Municipale di Castel Volturno e dell’A.S.L., che hanno permesso il controllo di oltre 700 persone, numerose perquisizioni, denunce e un arresto. Controllate 30 persone sottoposte a misure di prevenzione, cautelari e di sicurezza.

I controlli della Polizia di Stato hanno consentito di denunciare 8 soggetti per reati vari, tra cui violazione di misure di prevenzione, abusivismo edilizio, resistenza a pubblico ufficiale, false attestazioni a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia.

In occasione dei controlli, il Commissariato di pubblica sicurezza di Castel Volturno ha segnalato 8 persone per l’emissione del foglio di via obbligatorio, misura di prevenzione che obbliga le persone socialmente pericolose al rientro nei comuni di abituale dimora. I poliziotti del Commissariato, inoltre, con il concorso della Polizia Municipale e dell’A.S.L., hanno effettuato controlli di polizia amministrativa ad esercizi commerciali. All’esito, il titolare di un supermercato è stato denunciato per aver edificato opere abusive all’interno del locale, che sono state sequestrate, ed il gestore di un bar sanzionato per 5000 Euro, perché senza autorizzazione.

Militari della Guardia di Finanza hanno arrestato un 53enne, originario della provincia di Napoli, condannato a due anni di reclusione, perché nel 2017 è stato trovato in possesso di banconote false. All’esito delle formalità, è stato associato alla Casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.