Sarno, atti persecutori e minacce alla ex anche sul posto di lavoro: arrestato un giovane

Sarno, atti persecutori e minacce alla ex anche sul posto di lavoro: arrestato un giovane

Non si era rassegnato alla fine della storia con la 20enne


SALERNO – Un giovane di Sarno, nel Salernitano, è stato condannato a un anno e quattro mesi è per il reato di stalking nei confronti dell’ex fidanzata. Circa un anno fa, a seguito di vari comportamenti ossessivi e minacciosi, la vittima (una 20enne) era stata costretta a lasciare casa e trovare dimora in una località protetta. L’imputato, già condannato per fatti simili, non accettava la fine della relazione.

La Procura di Nocera lo accusava di atti persecutori, tra telefonate, appostamenti e la consegna di una “rosa di colore nero” sul posto di lavoro della ragazza, quindi di minacce di morte, ad evocare epiloghi legati persino a fatti di cronaca finiti sulle cronache nazionali.

Il ragazzo è stato giudicato con il rito abbreviato.