Scippano la borsa ad una donna poi provano a prelevare col bancomat: coppia in manette

Scippano la borsa ad una donna poi provano a prelevare col bancomat: coppia in manette

L’uomo ritrovato in una comunità in Calabria dove era già agli arresti domiciliari


NAPOLI/COSENZA – Identificati e arrestati dopo aver rubato la borsa ad una donna. Il provvedimento è stato messo in atto questa mattina dai carabinieri della stazione di Rione Traiano che, con l’ausilio dei militari della Compagnia Carabinieri di San Marco Argentano, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura, nei confronti di due persone, un uomo ed una donna, rispettivamente di 34 e 37 anni.

I due sono gravemente indiziati del reato di rapina di una borsa commessa la sera dell’8 gennaio 2023 in via Arno ai danni di una 43enne del luogo che stava passeggiando in compagnia di un amico.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno permesso di ricostruire la vicenda e recuperare indizi determinanti: grazie alla visione dei filmati della videosorveglianza è stato infatti possibile risalire al veicolo utilizzato dai due malviventi per la commissione della rapina ed è stato documentato un tentativo di prelievo attraverso una carta bancomat sottratta alla malcapitata.

L’attività investigativa si è poi conclusa con il riconoscimento dei due da parte della vittima.

Gli arrestati sono stati quindi accompagnati nel carcere femminile di Benevento l’una ed in quello di Castrovillari l’altro: l’uomo è stato infatti rintracciato in Calabria, presso una comunità dove sì trovava per altri motivi agli arresti domiciliari.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.