“Sei uno psicopatico, mi controlli!”, così Giulia Cecchettin a Turetta poco prima di essere uccisa

“Sei uno psicopatico, mi controlli!”, così Giulia Cecchettin a Turetta poco prima di essere uccisa

Le trascrizioni delle telefonate mandate in onda da Quarto Grado: “Mi spaventa quello che potresti fare”


“E’ un meccanismo di controllo: malato anche questo. Pippo, sei ossessionato, Signore! Sei uno psicopatico!”. Così’ Giulia Cecchettin nei vocali e nei messaggi diceva a Filippo Turetta, pochi giorni prima dell’omicidio. Le trascrizioni di queste telefonate sono state mandate in onda ieri sera da ‘Quarto Grado’, su Retequattro.

“Non ti rendi conto – scrive Giulia – Mi controlli continuamente. Mi controlli! Un paio di volte ti sei fatto trovare dove ero io senza che io ti dicessi tipo: sono in fermata o sono ‘ad cazzum’, ok? Guardi cosa faccio. Ci sono cose che voglio tenermi per me, perché mi spaventa quello che potresti fare”. (ANSA)