Smantellato traffico di droga da Secondigliano al Molise: sei misure cautelari

Smantellato traffico di droga da Secondigliano al Molise: sei misure cautelari

L’operazione, della durata due anni, finalizzata al contrasto della diffusione di droga dalla periferia di Napoli


NAPOLI/CAMPOBASSO – Dopo due anni di indagini, i Carabinieri di Campobasso hanno eseguito all’alba un’operazione che ha portato all’emissione di sei misure cautelari – cinque in carcere e una agli arresti domiciliari – su richiesta della Procura e con l’autorizzazione del gip del Tribunale di Campobasso. Le persone coinvolte, quattro italiani e due nigeriani, sono accusate di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Un individuo risulta ancora irreperibile.

Le indagini hanno rivelato un’attività sistematica di spaccio di cocaina, hashish e marijuana, prevalentemente a Bojano e nei comuni circostanti, con la droga proveniente dal quartiere Secondigliano di Napoli. Il procuratore Nicola D’Angelo ha spiegato che l’attività investigativa, iniziata nell’estate del 2022, ha permesso di identificare i soggetti coinvolti nella compravendita di sostanze stupefacenti e di accertare i loro legami con fornitori napoletani.

L’operazione, denominata “White Cat”, ha permesso di ricostruire circa 3.000 episodi di spaccio, per un totale di oltre 5 chili di droga venduta. L’operazione di questa mattina ha visto la partecipazione di numerosi militari dei Comandi Provinciali di Campobasso e Napoli, con il supporto di un’unità cinofila della Legione Carabinieri Abruzzo, impegnati in nove perquisizioni locali e personali.