Tragedia ad Aversa: trovato morto in casa Mario, postino agli arresti domiciliari

Tragedia ad Aversa: trovato morto in casa Mario, postino agli arresti domiciliari

Aveva 55 anni. Fu condannato a 12 anni di detenzione per aver accoltellato un uomo durante una lite


AVERSA – Tragedia questa mattina ad Aversa, dove è stato trovato morto in casa Mario Motti di 55anni, in via Diaz. L’uomo, di professione postino, era agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico.

Come riportato da Edizione Caserta, è stata la madre a dare l’allarme quando è arrivata a casa, ma Mario era spirato già da diverse ore, quindi i soccorsi sono stati inutili. Sul posto anche i carabinieri. Davvero una tragedia, l’uomo è stato vittima di un malore fatale.

Motti nell’ottobre del 2022 accoltellò un uomo alla pancia e per questo fu condannato a 12 anni in primo grado.

Fu una lite scoppiata per futili motivi nella zona dei locali, in via Seggio. Pare che il postino avesse preso delle patatine fritte dal tavolo della vittima, facendo scaturire dapprima un alterco e poi qualcosa di più serio. Motti e il suo rivale si trovavano nello stesso locale quando cominciarono a litigare. Al termine della colluttazione, secondo quanto emerse dalle indagini degli uomini del commissariato di Aversa, Motti estrasse un coltello e trafisse il malcapitato all’altezza del ventre.