Tragedia del Natisone, sesto giorno: si estende l’area di ricerche di Cristian

Tragedia del Natisone, sesto giorno: si estende l’area di ricerche di Cristian

Sin da venerdì sera, è presente il fratello di Cristian, che assiste alle ricerche, sorretto dal calore dell’intera comunità romena locale


Sono riprese stamani molto presto, per il sesto giorno consecutivo, le ricerche di Cristian Casiar Molnar, il giovane di 25 anni di nazionalità romena disperso da venerdì nel fiume Natisone. Come ieri, anche oggi sono mobilitate circa ottanta persone tra vigili del fuoco e volontari della Protezione civile Fvg con elicotteri, droni e varie imbarcazioni, specifiche per questo tipo di operazioni.

Viene ispezionata un’ampia zona del Natisone fino all’immissione nel Torre che, a propria volta, è un affluente dell’Isonzo. Sin da venerdì sera, è presente il fratello di Cristian, che assiste alle ricerche, sorretto dal calore dell’intera comunità romena locale. Sono tantissimi i cittadini della zona che transitano e lasciano fiori e biglietti anche in ricordo dei tre ragazzi. Per oggi a Udine è stato dichiarato il lutto cittadino ed è prevista per Patrizia e Bianca una cerimonia religiosa con rito ortodosso alla chiusura della camera ardente. Poi le due salme saranno rimpatriate in Romania dove si terranno i funerali.