Tragedia sulla statale, famiglia distrutta: ci sono tre morti e un ferito grave

Tragedia sulla statale, famiglia distrutta: ci sono tre morti e un ferito grave

Tragedia lungo la statale 106 che ha causato tre morti e un ferito grave. Secondo una prima ipotesi, il conducente è stato colto da un malore


Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 26 giugno, si è consumato un terribile incidente lungo la statale 106 Jonica in Calabria nel territorio del comune di Locri, in provincia di Reggio Calabria.

L’incidente ha distrutto una famiglia, causando il decesso di tre persone e un giovane 19enne gravemente ferito.

Stando a quanto appreso da fonti locali, le vittime sono marito, moglie e sorella di questa mentre il ferito è il figlio della coppia. Si tratta di Antonio Simonetti (62 anni) che era alla guida dell’auto, Domenica Palamara (55 anni) e la sorella della donna, Santina Palamara (51 anni).

Incidente a Locri, il dramma

La famiglia stava tornando a casa a Brancaleone, nel Reggino, quando in località Moschetta, la loro auto, una Fiat Panda, ha sbandato improvvisamente invadendo la corsia opposta di marcia e concludendo la sua corsa con un violento schianto contro il muro dell’altra corsia.

La coppia è morta sul colpo a causa del forte impatto, difatti all’arrivo del personale sanitario del 118 i coniugi erano già deceduti.

L’altra donna, invece, è stata soccorsa e trasportata d’urgenza in ospedale, ma ma le condizioni di salute erano già troppo critiche: la signora è morta durante il trasporto con l’elisoccorso.

Il giovane passeggero, uno dei figli della coppia, invece è stato soccorso in condizioni meno gravi ed è ora ricoverato all’ospedale di Reggio Calabria. Stando a quanto appreso nelle ore, il 19enne non sarebbe in pericolo di vita.

Non si conosce con esattezza la causa del sinistro, ma l’ipotesi è che il conducente sia stato vittima di un malore. Si indaga sul drammatico incidente avvenuto sulla SS106.