Trovato morto in camera dalla mamma, Filippo aveva 18 anni: comunità sotto choc

Trovato morto in camera dalla mamma, Filippo aveva 18 anni: comunità sotto choc

La donna ha subito allertato i soccorsi nella speranza di poter salvare il figlio, ma per il 18enne purtroppo non c’è stato nulla da fare. Indagini in corso


Nel pomeriggio di mercoledì, quando la madre si Filippo è rincasata, ha trovato il corpo del figlio senza vita sul pavimento della sua stanza. La donna, in forte stato di choc, non ha potuto far altro che comporre il 118.

Stando a quanto riportato dalle cronache locali, a pochi passi dal corpo del giovanissimo alcune confezioni di farmaci che gli erano stati prescritti a causa di alcuni problemi di natura psichiatrica.

Filippo aveva solo 18 anni e viveva con la madre e la sorella in un’abitazione di via Schiavonia, a Casale sul Sile, in provincia di Treviso.

Lutto a Treviso per la prematura perdita di Filippo

Il personale sanitario del 118, giunto sul posto a seguito della chiamata della donna, ha provato a rianimarlo ma purtroppo non c’è stato nulla da fare: il cuore di Filippo non batteva più. 

Per ora restano ancora ignote le cause di una morte così improvvisa e prematura che ha gettato nel dolore la famiglia e l’intera cittadina trevigiana. Tra le prime ipotesi ci sarebbe quella dell’uso sbagliato di farmaci, che il giovane assumeva regolarmente, ma non si esclude un malore improvviso.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri per svolgere gli accertamenti del caso e il corpo del ragazzo è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Probabilmente, nelle prossime ore, il pm disporrà l’autopsia e l’esame tossicologico.