Uccide i genitori perchè non volevano dargli altri soldi: arrestato 50enne

Uccide i genitori perchè non volevano dargli altri soldi: arrestato 50enne

L’uomo, padre di due figli, aveva già fatto perdere loro la casa per i suoi debiti


I rilievi della polizia scientifica sul luogo del duplice omicidio a Fano, 24 giugno 2024. L'uomo, di 75 anni, ha la testa fracassata con un corpo contundente, la moglie di 70 è stata soffocata forse per strangolamento. A dare l'allarme il figlio poco più che 40enne che abita al piano di sopra dell'abitazione. L'uomo, che ha dichiarato di essere estraneo all'uccisione dei genitori, è sotto interrogatorio. Nella casa c'è stata una lotta, l'anziano ha tentato di difendersi senza riuscirci. ANSA/ DAVIDE GENNARI

FANO – E’ stato fermato nella notte e portato in carcere per omicidio plurimo aggravato dalla crudeltà, Luca Ricci, 50enne che, dopo 16 ore di interrogatorio, ha confessato di aver ucciso entrambi i genitori nella villetta dove abitavano in via Fanella 127 a Fano.

Ieri mattina l’uomo aveva strangolato la madre Luisa Marconi, 70 anni, e colpito a martellate il padre Giuseppe Ricci, 75 anni.

Il 50enne, separato, padre di due figli, ha ammesso tutto davanti alla procuratrice Maria Letizia Fucci e alla Squadra Mobile: ha ucciso perché i genitori non volevano dargli altri soldi dopo che aveva fatto perdere loro la casa per i suoi debiti.