“Bionde” e droga sequestrate, attività chiuse per gravi carenze igieniche: l’operazione a piazza Garibaldi a Napoli

“Bionde” e droga sequestrate, attività chiuse per gravi carenze igieniche: l’operazione a piazza Garibaldi a Napoli

Il bilancio del blitz interforze che ha visto impegnati oltre 200 operatori


NAPOLI – Attività chiuse per carenze igieniche ma anche sequestri di “bionde” e di droga. Numerose le sanzioni. È il bilancio dell’ennesimo servizio ad “alto impatto” della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Stamattina circa 200 operatori delle diverse forze dell’ordine hanno eseguito numerose perquisizioni in piazza Garibaldi e zone limitrofe.

L’attività ha consentito di identificare diversi soggetti, di cui alcuni denunciati a vario titolo. Sequestrate diverse quantità di tabacchi lavorati esteri privi del marchio del Monopolio di Stato e diverse quantità di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marijuana. E ancora, sanzionate alcune persone per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale ed altre invece per violazione delle norme del Codice della Strada: complessivamente elevate sanzioni per oltre 30mila euro.

Controllati infine diversi esercizi commerciali della zona e, per uno di questi, è stata disposta la sospensione immediata dell’attività per irregolarità igieniche nel laboratorio e assenza di documentazione di autocontrollo con sequestro amministrativo di 20 kg di pane privo di etichetta di rintracciabilità.

Hanno partecipato all’operazione congiunta il personale della Squadra Mobile di Napoli, dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli, della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, dei Commissariato Vicaria e Vasto-Arenaccia, dei cinofili dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Reparto Prevenzione Crimine Campania, del Reparto Mobile, delle U.O.P.I. e della Polizia Scientifica; dei Carabinieri Nucleo Investigativo di Napoli, Compagnia Napoli Stella, Nas, Reggimento Campania e Nucleo Radiomobile di Napoli.

Ed ancora, gli operatori della Guardia di Finanza con il Gruppo Pronto Impiego di Napoli, il Nucleo Pef Napoli, personale del 2^ NOM Napoli, del Gruppo Torre Annunziata e Giugliano in Campania oltre al personale della Polizia Locale con una costante vigilanza dall’alto di un elicottero del VI Reparto Volo della Polizia di Stato.