Da Salerno a Bagnoli per spacciare durante la movida, 30enne arrestato: aveva cocaina rosa

Da Salerno a Bagnoli per spacciare durante la movida, 30enne arrestato: aveva cocaina rosa

Il giovane è stato bloccato dagli agenti mentre vendeva sostanze stupefacenti a Coroglio


CAMPANIA – Partiva da Salerno con la droga che spacciava all’esterno dei locali della movida di Bagnoli. Scoperto e arrestato. Aveva con sé, e la scoperta è stata fatta durante una perquisizione, droghe di diverso tipo tra cui la temibilissima cocaina rosa, un terribile mix di sostanze chimiche che da tempo gira veloce durante la vita notturna tra i più giovani.

Il 30enne di Castel San Giorgio, in provincia di Salerno, è stato arrestato nella zona di Coroglio, l’area dove si concentrano le discoteche del quartiere Bagnoli, e processato per direttissima: per lui la condanna è stata di un anno e mezzo di reclusione con pena sospesa.

Gli agenti del commissariato Bagnoli in collaborazione con quelli del Reparto Prevenzione Crimine lo hanno notato mentre consegnava qualcosa ad un altro ragazzo in cambio di denaro. È stato quindi raggiunto e perquisito: nelle tasche aveva una bustina di cocaina rosa, 17 dosi di cocaina, 2 involucri di chetamina, 8 dosi di hashish, una bustina di marijuana e 335 euro in banconote di vario taglio. Per lui è scattato l’arresto per detenzione e spaccio di stupefacenti.

Complessivamente, nel corso degli interventi, sono state identificate 175 persone, di cui 60 con precedenti di polizia, e tre persone sono state sanzionate amministrativamente per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale; sono stati inoltre controllati 75 veicoli.