Ex bancario truffa amici e parenti con investimenti falsi da 1,5 mln di euro

Ex bancario truffa amici e parenti con investimenti falsi da 1,5 mln di euro

L’uomo avrebbe ingannato almeno 11 persone facendosi consegnare i loro risparmi


BENEVENTO – Un 74enne di Mirabella Eclano, ex dipendente di banca, è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa aggravata e continuata e di abusivo esercizio di attività finanziaria per essersi finto promotore finanziario e, con la promessa di investimenti redditizi, ha convinto numerose vittime a consegnargli i loro risparmi, per un totale di oltre 1,5 milioni di euro. La truffa è stata scoperta grazie a un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza, che ha portato alla misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Benevento.

L’ex dipendente, dopo aver guadagnato la fiducia delle sue vittime (spesso amici o parenti) consegnava loro documentazione su carta intestata, apparentemente riconducibile a istituti di credito, per rassicurarle della legittimità degli investimenti. Quando queste richiedevano i loro contanti, il 74enne iniziava a temporeggiare, accampando scuse e suggerendo di evitare denunce per non allungare ulteriormente i tempi.

Sono undici le parti offese che fronteggeranno l’ex bancario nel processo previsto per l’11 Ottobre. L’indagato, rimarrà presunto innocente fino a sentenza definitiva.